Paleria di castagno per staccionate, recinzioni in legno, sostegno piante vivaio, recinti da allevamento, costruzioni rustiche e pali per viminate contenimento terreni.

Cancelli maremmani in legno.

Via Cassia km 53,200 Capranica Viterbo - Lazio

Il legno di Castagno: Le Proprietà

L’utilizzo del legno di castagno

Il castagno come legna da ardere

Altro legno utilizzato

Per ulteriori informazioni:

Clicca qui per richiedere informazioni o un preventivo

Oppure ecco i nostri recapiti:

Tel. (+39) 3487941382

Tel. (+39) 0761660159

 

Il castagno è tra le piante più diffuse dell’Europa Meridionale ed è considerata una delle specie arboree con maggiore versatilità d’uso.

Questo grazie alle qualità del suo legno, che presenta una elevata

quantità di “Tannino”, che ne permette una  resistenza

ed una versatilità uniche:  devono passare diversi anni

prima che si deteriori e più è stagionato maggiore

sarà la sua resistenza.  Il castagno è inoltre un

legno semi-duro, poco sensibile alle

variazioni di umidità e di temperatura,

con un colore, sotto la corteccia, che

varia dal  giallo al nocciola.

Fino a pochi anni fa il legno di castagno aveva poco valore come legna da ardere, questo perché, nonostante un forte calore, la combustione e la successiva carbonizzazione di questo legno avviene in maniera

relativamente veloce; inoltre col fuoco vengono prodotti piccoli

zampilli che possono schizzare dal legno incendiato.

Nonostante questo negli ultimi anni, il castagno è

stato molto rivalutato come combustibile in

quanto, con l’introduzione di termo-stufe e di

tempo-camini, è possibile ovviare allo

scoppiettio e soprattutto sfruttare l’ampio

ed immediato potere calorico che offre questo legno.

In alcuni periodi dell’anno, per la legna da ardere utilizziamo oltre al castagno, anche tipologie di legno con maggiore durezza come quercia, frassino, faggio, ciliegio, betulla, rovere, carpino, acero. Tutte queste tipologie di legno possiedono un alto potere calorifico, facilità di combustione,

e producono poco fumo.  I legni duri sono generalmente più

densi per questo bruciano più lentamente e producono

un calore più durevole.

 

Disponibilità limitata.

 

Vai all’elenco prodotti

Il castagno è utilizzato principalmente per la costruzione di mobili, travi, tavolame e soprattutto per la paleria. I pali di castagno trovano largo impiego in diversi settori: nell’agricoltura (basti pensare ai tradizionali vigneti o

anche ai pergolati da frutto), nell’ambito vivaistico (per sostenere i

giovani alberelli appena piantati o nella costruzione di staccionate

nei parchi). In particolar modo i pali di castagno vengono

impiegati nella costruzione di recinzioni e recinti

(Maneggi per cavalli, terreni da pascoli,

delimitazione confini ecc.). Grazie alla

versatilità del castagno sono scelti

maggiormente rispetto a pali in cemento che risultano fragili agli urti o a pali in ferro che risultano deteriorabili e poco elastici, soprattutto dove si utilizzano

macchinari agricoli.    

Il legno utilizzato

LUCCIOLA LEGNAMI - Lavorazione Legnami di Castagno

Strada statale Cassia SS2 km 53.200 - 01012 Capranica (Vt)

Seguici anche su

Copyright © 2013 Tutti i diritti riservati.